Print this page

Normativa per la valutazione della situazione economica

AVVERTENZA

Si informano gli studenti che, per l'anno accademico 2013/2014, la presentazione del modello di richiesta benefici all'EDiSU comporta anche la contemporanea ed automatica presentazione della richiesta di "agevolazione al pagamento delle tasse universitarie".

Il diritto allo studio universitario rientra nella categoria delle prestazioni sociali agevolate ed è regolato dalla disciplina dell’ISEE ( Indicatore della Situazione Economica Equivalente), normata dal Decreto legislativo n° 109 del 31 marzo 1998 come modificato dal decreto legislativo n° 130 del 3 maggio 2000. In ottemperanza alle disposizioni sopra citate, anche per l’anno accademico 2013/2014, lo studente che intenda richiedere benefici deve compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che servirà a documentare la situazione economica dell’intero nucleo familiare relativa all’anno fiscale 2012. Sulla base dei dati contenuti nella stessa, combinando i redditi, i patrimoni e le caratteristiche del nucleo familiare, viene calcolato l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) che consente di valutare in maniera sintetica le condizioni economiche della famiglia dello studente richiedente i benefici.

Le indicazioni, le informazioni ed i riferimenti normativi completi circa l’ISEE e/o le provvidenze per il Diritto allo Studio sono reperibili anche sul sito:

www.inps.it

Per l’anno accademico 2013/2014 le prestazioni sociali agevolate ed i servizi erogati dall’EDiSU di Pavia sono i seguenti:

  • concessione borsa di studio;
  • ammissione ai collegi e residenze universitarie di Pavia;
  • ammissione alla residenza universitaria di Cremona;
  • concessione contributo alloggio per studenti iscritti presso la sede di Mantova;
  • accesso alle mense universitarie a tariffa agevolata;
  • concessione contributi straordinari per particolari situazioni.


Lo studente interessato ad accedere ai benefici sopra elencati deve, qualora non ancora in possesso dell’attestazione ISEE, provvedere ad acquisirla previa presentazione della DSU (contenente i redditi e la situazione patrimoniale dell’intero nucleo familiare di appartenenza per l’anno 2012) presso i Comuni, i Centri di Assistenza Fiscale (CAF), l’Amministrazione Pubblica alla quale è richiesta la prima prestazione o le sedi INPS presenti sul territorio nazionale.

Dall’Ente presso cui ha presentato la DSU lo studente riceverà l’attestazione ISEE. I dati contenuti su tale attestazione dovranno essere inseriti, attraverso la procedura attivata via web e illustrata alla pagina “Modalità per la richiesta dei benefici” sul modello EDiSU. Su tale modello dovrà altresì essere indicata l’eventuale esistenza nel nucleo familiare delle seguenti situazioni:

  • fratelli e/o sorelle in possesso di reddito e/o patrimonio (il 50% sarà portato in diminuzione dagli importi utilizzati per il calcolo dell’ISEE)
  • reddito e patrimonio prodotto e/o posseduto all’estero e non dichiarato in Italia (sarà portato in aumento agli importi utilizzati per il calcolo dell’ISEE) corretto in relazione al valore del reddito medio nazionale a parità di potere d'acquisto utilizzando i valori dei coefficienti di correzione indicati nella tabella allegata al bando di concorso (tabella dei coefficienti di correzione per redditi esteri).

 

L’EDiSU provvederà di conseguenza, sulla base di queste indicazioni, ad apportare all’ISEE i correttivi previsti dal DPCM del 9 aprile 2001, recante disposizioni sul diritto allo studio universitario.

Il modello EDiSU, debitamente compilato e sottoscritto, dovrà essere presentato all’EDiSU: se inviato a mezzo servizio postale tramite raccomandata AR deve essere allegata fotocopia del documento di identità in corso di validità (carta di identità o passaporto) unitamente alla copia integrale della DSU (parte generale ed allegati) ed alla copia dell’attestazione ISEE.

Considerando che per la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica occorre consultare svariata documentazione fiscale (ad esempio contratti di locazione, dichiarazione dei redditi ai fini IRPEF o IRAP di tutti i componenti il nucleo familiare, codici degli intermediari e gestori del patrimonio mobiliare, copia della dichiarazione ICI, ecc.) e che i tempi di rilascio dell’attestazione non sono immediati, si raccomanda allo studente che intende chiedere i benefici entro le date tassativamente previste dai singoli bandi e regolamenti di rivolgersi, prioritariamente ed in tempo utile, al comune di residenza, alla sede territoriale INPS o ai CAF presenti sul territorio: questi Enti effettueranno gratuitamente il servizio


PROGRAMMA DI SIMULAZIONE

Lo studente, utilizzando il programma di simulazione presente su www.inps.it, potrà valutare direttamente l’ammontare dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente standard del proprio nucleo familiare.